Chiara

Chiara nasce in Toscana e inizia a studiare il flauto sin da bambina, laureandosi all’Istituto Musicale “P. Mascagni” di Livorno. Parallelamente all’intensa attività di strumentista, si avvicina e si appassiona all’Opera, iniziando così il suo percorso di cantante d’Opera con il mezzosoprano Vera Magrini.

Dettagli

Nel 1999 ha conseguito il diploma, con Lode, in canto presso l’Istituto Musicale “P. Mascagni” di Livorno sotto la guida del baritono G. Polidori e P. Soroga.

È stata finalista e ha vinto numerosi concorsi di canto e borse di studio tra cui l’Accademia di Alta Specializzazione per la Fondazione Cantanti d’Opera Puccini Festival a Torre del Lago dove ha studiato con i soprani Magda Olivero e Raina Kabaivanska e Opera Singing e l’Accademia di Specializzazione per Cantanti d’Opera organizzato dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e dall’Accademia Musicale Chigiana di Siena.

Ha studiato con Bruno Moretti, Bo Price, Bob Kettelsohn e Bruno Rigacci. Ha suonato in prestigiosi teatri e fondazioni, in Italia e all’estero, tra cui: il Teatro Comunale di Firenze, la Fondazione Puccini Festival a Torre del Lago (Lu), il Teatro Goldoni a Livorno, il Teatro alla Pergola a Firenze, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Verdi di Firenze, il Teatro Rinnovati di Siena, il Teatro Rendano di Cosenza, il Teatro Comunale di Modena Pavarotti, il Teatro Politeama e il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro del Giglio a Lucca, la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi, l’Arena estiva

del Giardino di Boboli (Fi), il Castello Sforzesco di Milano il Teatro di Mullheim (Svizzera), Teatro romano di Sharm el Sheik (Egitto), e altri ancora.

Hiroko

Hiroko nasce ad Hokkaido in Giappone, inizia lo studio del pianoforte a quattro anni e lo studio del canto a diciotto anni.
Si laurea, con ottimi voti, nel 2001 all’Università Otani di Sapporo (Giappone) dove e è stata segreteria fino al 2008.

Dettagli

Nello stesso anno si trasferisce in Italia e debutta con Italian Opera Florence, Associazione “Rami musicali”.
Debutta nel ruolo di Giovanna ne Il Rigoletto di G. Verdi nel 2011, nel ruolo di Kate nella Madama Butterfly di G. Puccini nel 2012, nel ruolo di Violetta ne La Traviata di G. Verdi nel 2012, nel ruolo di Paggio ne Il Rigoletto di G.Verdi nel 2016, con Dream nel Kitami International Art Festival 2017 (Giappone).

Nel 2017 prende parte al coro ne La Traviata di G.Verdi e, nel 2018 prende forma l’unità musicale “MuGica” e amplia l’attività in Giappone.
Il suo vasto repertorio spazia dall’opera del Mozart, Rossini, Puccini e Verdi.

Veronica

Veronica nasce ad Empoli. Inizia a studiare canto con il soprano Cristina Pagliai, entra al conservatorio di musica “L. Cherubini” di Firenze, dove si diploma in canto nella classe della maestra Benedetta Pecchioli.

Dettagli

Con il “Coro Città di Firenze” al Teatro della Pergola, al Teatro Comunale, presso l’Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio e a Villa Bardini.

Nel 2011, con il Conservatorio di Musica G.Puccini di La Spezia, canta come solista la “Fantasia Corale” di Beethoven all’ Auditorium Nazionale di Bayreuth in Germania. Nel 2012 al Teatro di Torino “Il Lingotto”, all’ Accademia Navale di Livorno, alla Fortezza Orsini di Grosseto, Villa Favard a Firenze, al Polo Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Napoli, duomo di Napoli, con un repertorio comprende “Requiem”, “Così fan tutte”, “Il ratto del serraglio”, “Don Giovanni” “Cronung Messe” di W.A.Mozart, “Il Messia” di Handel, ” Stabat Mater ” di G. Rossini “Requiem” di G.Verdi e “Messa di Gloria” di G.Puccini.

Nel 2012 entra nello staff di OperaFestival di Firenze come corista, mettendo in scena “Aida” di G.Verdi e “Carmina Burana” di C.Orff, presso l’Abbazia di S.Galgano e l’ accademia nautica militare di La Spezia.
READ MORE

Nel 2013 partecipa al “XX Gran galà des jeunes ambassadeurs lyriques” a Montreal, in Canada, come rappresentante dell’Italia, grazie ad un concorso vinto nel luglio 2013 a Benevento. Cantando alla “Salle du Petit Opèra” alla “Salle jean eudes” e alla “Salle Bourgie, Musèe des beaux- arts de Montrèal”.

Nel 2014 partecipa al VIII concorso “Giulio Neri”, vincendo il premio del pubblico e nel 2015 ha partecipa e vinceil concorso “premio culturale Silver”.
Nel luglio 2015, con il pianista David Boldrini, apre la stagione concertistica “Canti e musica” di Muru in Corsica.

Sara

Si diploma in arpa nel 1992 al Conservatorio “L. Cherubini di Firenze” sotto la guida della Professoressa E. Rossi. Nel ’92 vince una borsa di studio alla Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo.

Dettagli

Giovanissima inizia l’attività concertistica sia come solista che in formazione cameristiche collaborando con le prime parti delle più importanti orchestre italiane e straniere. Si è esibita in duo con D. Clevenger, primo corno della Chicago Simphony Orchestra; con M. Marasco, primo flauto dell’Orchestra Regionale Toscana e solista di fama internazionale; con P. L. Horvat, spalla dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino di Firenze; con L. Benucci, primo corno dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino; con F. Meloni, primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro alla Scala; con A. Oliva, primo flauto dell’Orchestra Santa Cecilia; con A. Dell’Ira, prima tromba dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Ha seguito corsi di perfezionamento con J. Liber, prima arpa della Israel Philarmonic Orchestra, con G. Albisetti solista e con C. Antonelli solista.

Floriandre

Floriandre nasce nel 1995 a Parigi, inizia a studiare solfeggio all’età di 3 anni e studia l’arpa, dall’età di 5 anni, presso l’Accademia regionale di musica di Parigi terminando gli studi con la laurea al conservatorio di Firenze.

Dettagli

All’età di 14 anni suona con l’Orchestra di Radio France alla Salle Pleyel di Parigi e, a 16 anni, con la Philharmonie di Parigi suonando allo Zenith di Parigi.
Nel 2011, segue una masterclass con Genevieve l’Étang, che attualmente è insegnante presso l’Accademia Nazionale di danza e musica a Parigi. Vince due concorsi internazionali in Francia, all’età di 17 e 19 anni. Durante il suo ultimo anno all’Accademia di Parigi va in tournée in giro per Firenze per cinque concerti. Ha iniziato a studiare in Belgio alla Royal Academy of Brussels, ma ben presto si è unita a Firenze per vivere nella sua città preferita e terminare gli studi.

Durante questi tre anni a Firenze, suona come solista in numerosi concerti come il grande progetto nel museo di Firenze, la città degli archi, per due anni consecutivi. Ha anche collaborato tre volte con l’orchestra regionale della Toscana, con i quali ha fatto una tournée di cinque concerti in tutta la Toscana. Sposa il progetto Opera in The Kitchen nel quale suona, attualmente, come arpista principale.

Elena Maria Gaia

Elena Maria Gaia Castini, nata a Firenze nel 1994, ha iniziato lo studio dell’arpa all’età di cinque anni sotto la guida della prof.ssa Antonella Mantovani.
Nel 2001, a soli sette anni, vince il Primo Premio della sua categoria alla 5° edizione della rassegna musicale “Giovani Arpisti” a Lastra a Signa (Fi).

Dettagli

All’età di otto anni entra al conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, nella classe della prof.ssa Patrizia Pinto, dove si diploma nel 2012 con il massimo dei voti e la lode, a soli diciassette anni.
Successivamente frequenta il Bienno Specialistico in arpa, laureandosi nel febbraio 2016 con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.
Nel marzo 2018 consegue il Master di II livello in arpa presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma con Emanuela degli Esposti, Laura Papeschi e Marcella Carboni. La tesi scritta per l’esame finale del Master “Le composizioni per arpa di Mario Castelnuovo – Tedesco, nel cinquantenario della morte” è stata presentata al Secondo Simposio Nazionale dell’Arpa in Italia svoltosi nell’ottobre 2018 a Villa Medici Giulini (MB).
Ha partecipato a numerosi corsi di perfezionamento tenuti dalla prof.ssa Patrizia Pinto e ha frequentato master class con Marcella Carboni, Emanuela Degli Esposti e Jeuan Jones.

Inizia la sua attività concertista fin da giovanissima, sia come solista che in formazioni cameristiche come il Trio Phoenix con la flautista Simona Miniati e la violista Camilla Insom. Nel 2015 si esibisce come solista con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Cherubini diretta dal M° Paolo Ponziano Ciardi eseguendo il concerto di Mozart K299 per flauto e arpa con il flautista Lorenzo Sanna. Lo stesso concerto è stato eseguito più volte nella riduzione con accompagnamento di quartetto d’archi.

Collabora con diverse orchestre della Toscana, come l’orchestra Filharmonie di Firenze, con la quale si è esibita da solista nell’ottobre 2018 eseguendo le Danze Sacre e Profane di Debussy diretta dal M° Nima Keshavarzi, l’orchestra del Carmine di Firenze, l’orchestra filarmonica di Lucca e l’orchestra sinfonica Città di Grosseto. Con l’orchestra filarmonica di Lucca si è esibita nel dicembre 2017 presso la sala dorata del Musikverein di Vienna. Ha collaborato inoltre con la Southbank Sinfonia di Londra per il Festival di Anghiari 2016, durante il quale ha eseguito come solista Introduction et Allegro di Ravel. Ha partecipato a concorsi e audizioni ottenendo il primo premio al concorso “Firenze Lirica” del 2016, il primo premio al concorso Riviera della Versilia 2018, l’idoneità per l’orchestra giovanile italiana per l’anno 2018 e per l’anno 2019, il secondo premio al concorso Rovere d’oro giovani Talenti 2018 e il primo premio al X concorso internazionale di arpa “M. Tournier”.

All’attività concertistica affianca anche l’attività di insegnamento. Insegna arpa presso la Scuola “Prima Materia” di S. Quirico in collina, la Libera Scuola Waldorf di Firenze e la scuola di musica “Il Trillo” di Firenze . Inoltre dal 2016, è insegnante di educazione musicale presso la scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Serve di Maria Addolorata di Firenze.